20° anniversario: è tempo di festeggiare

20° anniversario: è tempo di festeggiare

In ottobre si celebreranno i nostri vent’anni di storia, una storia di cooperazione radicata nel territorio che si desidera festeggiare invitando tutti ad essere presenti per un momento di profonda convivialità e pensiero. Un traguardo significativo quello a cui è giunto L’Arcobaleno: 20 anni di attività per una realtà che ha fatto della parola chiave inclusione il caposaldo della propria visione e del proprio agire.

L’Arcobaleno attraverso il ventaglio di attività e servizi offerti nei diversi ambiti si è proposto di restituire colore alle vite in bianco e nero dei soggetti più trascurati del nostro territorio.

Tra passato, presente e futuro, la due giorni di festeggiamenti intende celebrare la concreta missione de L’Arcobaleno sul territorio orientata a rispondere ai bisogni della popolazione che più faticano ad essere presi in considerazione. Sono oggi centinaia gli interventi, realizzati grazie ad una fitta e strutturata rete organizzativa, rivolti a emarginati, a coloro che presentano problemi di salute mentale, a soggetti HIV+, alle persone anziane e alle famiglie accolte in housing sociale, guidati dal desiderio forte di rispettare il diritto di ognuno ad essere visto come individuo e ad esprimere la propria creatività e unicità.

Il primo appuntamento si terrà il 22 ottobre presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Lecco dove si svolgerà il convegno tematico su L’Abitare, concetto che verrà declinato nella sua accezione più ampia, quindi legato alla costruzione di una comunità migliore, al tema dell’accoglienza e dell’inclusione, del processo sostenibile e delle strategie di protezione e tutela dei più fragili.

Per la serata è previsto un parterre eclettico di presenze che intende allontanarsi dai canonici momenti autocelebrativi per portare nuovi ed interessanti spunti di riflessione alla platea, grazie a ospiti di diversa natura che presenzieranno con interventi robusti, nei contenuti e nel significato: artisti, politici, operatori, uomini del mondo culturale e non meno importanti i diretti interessati che sono stati fruitori dell’operato della Cooperativa. Non mancherà poi il rinfresco finale durante il quale sarà possibile vistare la Mostra “Frammenti di tempo e giochi di luce” realizzata e curata dal laboratorio di fotografia Salute Mentale.

Il 25 ottobre sarà invece dedicato al teatro con lo spettacolo “La mia miglior nemica” di Cinzia Berni a cura della compagnia teatrale Rataplan che andrà in scena presso l’Auditorio di Casatenovo. 

Festeggiare questo compleanno è, come tutti i riti, un importante occasione per condividere la necessità di riflettere sulle scelte che ognuno di noi fa ogni giorno sul significato dell’abitare la comunità e dell’essere cooperatori sociali. Questa scelta implica che ciascuno di noi nella propria vita operi su diversi livelli e ruoli in modo cooperativo per essere dalla parte dei deboli, dalla parte degli “ultimi” che necessitano di nuove sfumatura di colore per la loro esistenza.